WattUp ricarica wireless anche a distanza

0

WattUp

WattUp un nuovo sistema di ricarica wireless presto verrà venduto in tutto il mondo.

 Il sistema di ricarica wireless è entrato nel mondo degli smartphone da poco tempo, ma i vantaggi che questo porta sono pochi.

Sono pochi perché ricaricare uno smartphone appoggiandolo su un cuscinetto a ricarica wireless non cambia molto dalla ricarica a rete elettrica.

Il sistema di ricarica WattUp invece risolve questo problema, infatti sarà possibile ricarica il proprio smartphone sino ad una distanza di 4,5 metri.

Perciò sarà possibile ricaricare il proprio smartphone anche tenendolo in tasta o da qualsiasi parte senza che deve stare per forza fisso e fermo da una parte. Naturalmente la tecnologia WattUp sfrutta le radio frequenze emesse da un router apposito.

Le informazioni online riportano 4W nell’arco di 1,5 metri. Pare che al momento sia impossibile sfruttare questa tecnologia su dispositivi più grandi come i Notebook, il motivo è la potenza delle frequenze radio che non devono superare la soglia consentita per evitare danni alla salute a causa dell’esposizione.

 

L’idea che sta dietro a questa tecnologia chiamata WattUp sta nell’adoperare questo sistema nei luoghi pubblici, dove ognuno potrà caricare il proprio smartphone senza problemi. L’azienda produttrice che è la Energous sottolinea che al momento WattUp può caricare un massimo di 24 dispositivi contemporaneamente, ma per sfruttare la massima potenza dei 4W non devono superare 4 dispositivi connessi, altrimenti la potenza diminuirà e di conseguenza anche il tempo di ricarica.

Insomma è una bella idea questo sistema chiamato WattUp, ma noi siamo perplessi per la salute. Il mondo che gira intorno a noi sta aumentando di tecnologie che sfruttano le onde radio, ad esempio gli Smart Watch, gli auricolari, le connessioni Wi-Fi per internet, insomma si sta puntando sempre di più all’estrema sincronizzazione e connessione tra dispositivi, ma questo non porta ad un maggiore rischio per la salute? Voi cosa ne pensate?

Un saluto dallo Staff. di

TecnoUser