Scelta Home Theatre 5.1 e 2.1 [Guida]

320

dolby_digital_plusslide

Quale Home Theatre acquistare? Abbiamo comprato una nuova TV o abbiamo una stanza da salotto dedicata al nostro divano e la TV, a questo punto vi rendete conto che manca qualcosa che vi immerga nella visione dei vostri Film. Ecco che pensate di comprarvi un impianto Home Theater, ma sono così tante le scelte, e così tanti sono gli Home Theater che non sono per nulla qualitativi.

Qui troverete una guida su quali scelte fare nell’acquisto di un impianto Home Theater. Ma prima diamo un po’ di nozioni importanti da conoscere prima di acquistare un sistema audio.

Cosa si intende per Watt RMS? E cosa sono i Watt dichiarati solitamente PMPO?

I Watt Rms è la potenza massima erogabile dal nostro impianto acustico in maniera pulita, senza distorsione. Quindi se vengono dichiarati 600W. Rms vuol dire che oltre i 600 Watt il nostro impianto avrà una distorsione audio.

Allora cosa significano i PMPO? Sono i Watt massimi che l’impianto possa sopportare poco prima di letteralmente rompersi. Ovvero se vengono dichiarati 600W. PMPO, potete stare certi che non sono puliti ma che erogherà la maggior parte dei Watt dichiarati in distorsione. Quindi un audio per nulla pulito dove oltre i 600 Watt rischiamo di rompere il nostro diffusore audio.

Si possono calcolare quanti Watt Rms sono presenti in un impianto dove vengono dichiarati i Watt PMPO?

Purtroppo no, questo perché ogni casa costruttrice ha la possibilità di dichiarare a proprio piacimento quanti Watt PMPO. Ovvero il sistema di calcolo per dichiarare i Watt PMPO è a discrezione della casa costruttrice.

Ecco che quando si acquista un impianto è essenziale sapere quanti Watt Rms sono erogabili. Dobbiamo anche sapere di quanti satelliti abbiamo bisogno, ovvero quante casse audio ci servono per aver un effetto immersivo.

Obbligatorio un 5.1 per aver un effetto davvero immersivo?

Assolutamente sbagliato, anche un 2.1 permette un ottimo suono e immersivo. Da notare che non esistono Dolby Surround superiore ad un 2.1. Il Dolby surround è prettamente legato ad un 2.1, ovvero 2 satelliti e un subwoofer.

Allora gli Home Theatre da 5.1 non sono capaci di dare un effetto Dolby Surround?

No, ma danno un audio chiamato Dolby Digital, e roba simile, infatti sullo scatolo non troverete mai scritto Dolby Surround.

Ma questo cambia poco, sia i 2.1 che i 5.1 ci daranno un immersione notevole nei film, il 5.1. ci darà qualche effetto in più a discapito di un audio meno rifinito, ma che sentirete minimamente la differenza.

Allora cosa scegliere 2.1 o 5.1?

Semplicemente dobbiamo decidere in base alla nostra stanza, se permette di posizionare 2 satelliti dietro la nostra posizione di visione, e 3 satelliti davanti più il subwoofer allora possiamo scegliere un 5.1 per godere al meglio alcuni effetti.

Come posizionare un impianto Home Theatre 5.1?

E’ vero che alla base di un buon impianto Home Theatre sta proprio nella qualità dell’impianto, sia per la potenza che per la definizione del suono, nonché molto dipende dalla sorgente audio, ovvero dalla qualità del file stesso che contiene l’audio.

Ma è anche vero che è importante il posizionamento casse Home Theatre 5.1, per poter godere del miglior effetto surround. Se non posizioniamo a dovere l’impianto, vanifichiamo l’essenza ed il motivo per cui è stato concepito un Home Theatre 5.1.

Un impianto Home Theatre 5.1 è composto da 5 satelliti o casse audio, di cui tre sono adibite per stare frontalmente e due per stare ai lati o posteriormente dalla posizione nostra assunta durante l’ascolto.

Vi faccio un chiaro esempio con un disegnino qui in basso

posizionamento frontale [Guida] Posizionamento casse Home Theatre 5.1

Come potete vedere dall’immagine, la cassa centrale può essere posizionata sotto il televisore o appoggiata sopra il televisore, l’importante e che sia centrale rispetto alla vostra posizione. Le casse invece centrali laterali, vanno poste ai lati destra e sinistra della TV, rivolte logicamente verso di noi, e andranno posizionate non troppo lontane dalla TV, altrimenti l’effetto potrebbe essere un distacco da quello che vediamo e quello che sentiamo.

casse frontali laterali [Guida] Posizionamento casse Home Theatre 5.1

Ora per le casse posteriori bisogna fare particolare attenzione visto che saranno addette agli effetti del film per darci una maggiore immersione ( ad esempio durante i colpi di pistola, in base a ciò che avviene nel film, alcuni proiettili potrebbero essere riprodotti da queste casse posteriori per darci la sensazione di essere lì presenti), come potete vedere dall’immagine le casse possono essere posizionate ai lati della nostra posizione, per intenderci in linea del nostro orecchio, sino a posizionarli quasi dietro di noi, sempre però mantenendo una distanza tra di loro cosi da distinguere un suono che proviene da destra o sinistra.

subwoofer [Guida] Posizionamento casse Home Theatre 5.1

Ora parliamo del pezzo forte, ovvero del subwoofer, colui che è adibito a trasmetterci le frequenze basse, quelle frequenze che ci danno il massimo nei colpi di scena o effetti sonori. Il subwoofer va sempre posizionato davanti la nostra posizione, ma preferibilmente vicino ad una parete della stanza, così da trasmettere il suono in maniera più uniforme in tutta la stanza. Ciò non toglie che posizionandolo distante dalla parete, ma sempre frontalmente si abbia un effetto più che gradevole. Ormai i subwoofer sono tutti schermati, ma qualora il vostro non lo fosse, per evitare interferenze con le casse audio o con la TV, fate bene posizionarlo distante da esse.

CONSIGLIO ALL’ACQUISTO HOME THEATRE

Di seguito vi elencherò gli impianti Home Theatre che siano di ottima qualità/prezzo impareggiabile.

Yamaha YHT-4950D

Questo modello è d’avvero eccezionale, prodotto dalla famosa Yamaha, eroga ben 600Watt Rms ( ovvero Watt reali), suddivisi su 5 satelliti e un Subwoofer. Quindi avremo 100 Watt per ogni cassa audio (satellite) e 100 Watt per il Subwoofer, (cassa audio dedicata specificamente per i suoni con frequenze basse).

 Pioneer HTP-074(B) Home Cinema 5.1

Altro stupendo Home Theatre è proposto da Pioneer. Una casa costruttrice che nel tempo si è saputa difendere bene con i suoi prodotti d’avvero di ottima fattura. Questo impianto è capace di erogare 600 Watt Rms. Suddivisi per 100 Watt a satellite.

Sony BDV-E2100

Home Theatre 5.1

Sony sicuramente si è saputa distinguere per due fattori, per l’eleganza e per la sua ottima qualità nel mondo dei diffusori audio. Questo Sony praticamente racchiude tutto, non facendo mancare nulla all’utenza ad un prezzo basso. Eroga 1000 Watt ovviamente Rms, possiede la connettività NFC, Bluetooth e Wi-Fi. E naturalmente il lettore è un Blu-Ray 3D.

Sony BDV-N7200W

Ecco che vi proponiamo questo stupendo impianto capace di erogare ben 1200Watt Rms con lettore Blu-Ray 3D. Ottimo prodotto di casa Sony che ha speaker con tecnologia magnetic fluid, ovvero speaker senza smorzatore dal design compatto in grado di offrire un audio potente riducendo al minimo il rumore. Inoltre è possibile comandare l’impianto tramite smartphone con l’app SongPal.

LG LHB645

Questo è un Home Theatre 5.1 4K con lettore Blu-Ray, naturalmente anche il 3D, del resto come tutti gli impianti esposti in questo articolo. L’impianto LG LHB645 eroga 1000 Watt Rms, ha il bluetooth e DLNA.

Sony HT-RT3

Salendo di prezzo sale anche la qualità del prodotto. Ed è proprio di qualità che si parla quando si dice Sony. Motivo per cui vi consiglio di acquistare, se volete spendere una somma compresa tra i 200 ed i 300 euro, il Sony HT-RT3, dotato di due casse satellite da posizionare nella stanza, una soundbar predisposta per l’audio frontale ed un subwofer per i bassi. Questo impianto tra le altre cose è in grado di erogare fino a 600Watt di potenza sonora.