Samsung blocca la ricarica sui Note 7 rimasti attivi

Se con le buone non si ottiene nulla allora ecco arrivare le cattive con il blocco della ricarica di tutti i Galaxy Note 7.

0

Samsung muove l’ultima mossa per poter porre fine al capitolo più brutto dell’azienda. Infatti in queste ore Samsung ha deciso di bloccare la possibilità di ricaricare i Galaxy Note 7 rimasti attivi in commercio.

Infatti Samsung da tempo ha invitato tutti i possessori di Note 7 di riportarli indietro e sarebbero cambiati con S7, S7 edge e vari gadget come il VR e persino SSD. Nonostante questo invito e il blocco della ricarica rapida e della ricarica completa, vi sono ancora molto utenti che continuano a possedere Galaxy Note 7 e ad utilizzarlo rischiando di mettere in pericolo loro stessi e chi li circonda.

Se è vero che Samsung è obbligata a risarcire qualsiasi danno creato da Note 7, e anche vero che ha tutto il diritto di ritirare il prodotto e di bloccarne anche l’uso. Infatti ogni azienda produttrice di smartphone grazie alla funzione OTA ha il diritto persino di prenderne il controllo qualora ci fosse bisogno.

In questo caso Samsung ha deciso di bloccare la possibilità di ricaricare il dispositivo permettendo così di escludere a priori qualsiasi a cose o persone. L’unico modo di poter utilizzare il Galaxy Note 7 è quello di tenerlo costantemente collegato alla presa di corrente, trasformandolo così in un dispositivo fisso e non più mobile.

Potrebbero anche interessarvi: