Avete un PC da tanti anni e avete notato che negli ultimi tempi ci mette parecchio ad avviare Windows e ad avviare vari programmi. Oppure avete comprato un nuovo PC con un processore abbastanza potente, insomma un PC discreto per lavorare ma che già da subito notate che è lento ad avviarsi. Cosa fare? Dobbiamo velocizzare il nostro PC con un SSD!

La lentezza generale che i PC e anche Notebook hanno durante l’avvio di Windows e l’avvio dei programmi è quasi sempre dovuto ad una presenza di un Hard Disk che per loro natura sono lenti in scrittura e lettura.

Gli Hard Disk sono molto capienti ad un prezzo molto basso, eppure ormai questa tecnologia è obsoleta, vecchia che non può stare al passo con i tempi.

I risultati d’altronde si vedono e li avete notati probabilmente anche voi sul vostro PC e forse è proprio questo il motivo per cui vi siete imbattuti su questa pagina, perché volete trovare una soluzione definitiva.

GLI SSD SONO LA SOLUZIONE DEFINITIVA

Un Hard Disk possiede una velocità di 7200 rpm nei migliori dei casi, mentre i più diffusi sono ad una velocità di 5400 rpm. La loro velocità in scrittura e lettura arrivano a circa 90/110MB/s.

Gli SSD invece, anche se hanno un costo più elevato a parità di capienza, sono molto più veloci, in media almeno 350MB/s in scrittura e 550MB/s lettura, quindi perfetti per velocizzare un PC.

Si parla quindi di numeri estremamente diversi che vi danno già un idea di quale sia la differenza. A seguito vi riportiamo un video comparazione tra un HDD e un SSD inseriti su dei Notebook con hardware datato.

QUALE SSD CONSIGLIAMO

Per velocizzare un PC con un SSD, consigliamo di acquistare un SSD da almeno 120GB o superiore, in questo modo avrete ottime prestazioni senza spendere molto. Di seguito una lista di SSD che abbiamo selezionato per voi.

CONCLUSIONI

In definitiva acquistare un SSD cambierà letteralmente le prestazioni del vostro PC, anche se con hardware datato.