Asustek Computer è l’azienda che ha raccolto il maggior successo commerciale nel settore dei notebook gaming nel corso del mese di gennaio 2017, stando ai dati anticipati dal sito Digitimes a questo indirizzo. L’azienda taiwane sarebbe forte di una quota del 25% del totale, seguita da Lenovo con il 16%, da HP con il 14% e da MSI e Acer affiancate con il 10% del totale.

l mercato delle soluzioni notebook per gaming ha visto nel corso del 2016 vendite per un totale di circa 5,8 milioni di pezzi, con interessanti prospettive di crescita attese per il 2017. Si tratta di uno dei segmenti del mercato PC che sta beneficiando di una domanda in aumento da parte dei consumatori, alla ricerca di prodotti che siano in grado di bilanciare potenza di calcolo con una buona facilità di trasporto.

I notebook gaming Asus si caratterizzano per schermi con diagonale che tipicamente varia da 14 sino a 17 pollici, per quanto siano disponibili versioni più piccole o più grandi a seconda dello specifico target di riferimento. Il successo di queste soluzioni è stato spinto in alto, nel corso degli ultimi 2 anni, dalla disponibilità di processori e di schede video capaci di abbinare potenza di calcolo elevata a consumi adatti ad un utilizzo in sistemi portatili, una sorta di equilibro hardware davvero impressionante quello di Asus.

Intel ha mostrato di credere molto in questo settore, proponendo processori Core i7 con TDP compreso tra 35 Watt e 45 Watt con architettura a 4 core e 8 threads che possono venir processati in contemporanea. Per quanto riguarda invece le prestazione grafiche, sono stati fatti enormi passi avanti in particolare da NVIDIA con la propria famiglia di GPU GeForce GTX 1000. Le versioni per sistemi notebook dei chip GTX 1050Ti, GTX 1060, GTX 1070 e GTX 1080 sono di fatto identiche come specifiche tecniche alle proposte per sistemi desktop assicurando prestazioni comparabili con i giochi più recenti.