Nintendo Switch: hardware di vecchia generazione?

Nintendo Switch avrà con molta probabilità un hardware di vecchia generazione.

0

Riguardo alla console Nintendo Switch si conosce ben poco. Secondo però GamesBit l’hardware potrebbe non essere di ultima generazione rimanendo indietro rispetto persino alla PS4.

Le fonti che hanno rilevato ciò a GamesBit sono anonime, ma secondo quanto dichiarato la Nintendo Switch avrà un processore Tegra della generazione passata, ovvero Maxwell e non Pascal. Cosa cambia? Che avendo un processore a produzione 20 nanometri, potrebbe Nintendo non avere quella versatilità e potenza delle architetture a 16 nanometri delle Pascal.

Ovviamente su Nintendo Switch il Tegra basato su Maxwell è comunque personalizzato per raggiungere le esigenze della console Nintendo. Ciò però non fa storcere il naso e fa sicuramente venire molti dubbi. Su GamesBit si legge:

Alcuni fan potrebbero trovare deludente che Nintendo usi il chip Maxwell piuttosto che quello con architettura Pascal. Ma è una questione di tempistiche: le nostre fonti dicono che la compagnia con base a Kyoto aveva fretta di finalizzare il progetto e non poteva aspettare che la versione di Tegra basata su Pascal fosse pronta.

Pare che questa decisione di Nintendo sia dovuta alle tempistiche di far uscire una console portatile prima di qualsiasi altra concorrenza. Dopo l’insuccesso di WiiU i timori sono giustamente alti. Ma questa mossa potrebbe costare ulteriormente cara a Nintendo se le prestazioni grafiche non saranno all’altezza dell’odierna generazione, che ricordiamo si è avvicinata alla realtà virtuale e presto si avvicinerà alla realtà aumentata.

Aspetto interessante è che Nintendo Switch, quando è nella Docking avrà una maggiore alimentazione, per tale motivo le prestazioni della Tegra Maxwell saranno superiori a quelle già viste su diversi dispositivi mobile. Quando però viene tolta dalla Docking la risoluzione verrà abbassata in HD su un display da circa 6″ pollici. Scelta ovviamente logica per poter garantire prestazioni e durata dell’autonomia decenti, ma che con Pascal sarebbero stati certamente migliori.

Il 23 Gennaio verrà tolto ogni dubbio dalla stessa Nintendo che con molta probabilità venderà la console a 249€. Un prezzo onesto per una console originale e ibrida, qualcosa di esclusivo nel mercato console.