Ripristinare il boot loader su Windows può sembrare una procedura complicata, sopratutto se non sei esperto di informatica o ti approcci per la prima volta ad eseguire questa operazione. Tuttavia non preoccuparti, tramite questo tutorial ti guiderò passo, passo su come ripristinare il boot loader di Windows danneggiato.

COS’È IL BOOT LOADER

Innanzi tutto, cos’è il boot loader? Il boot loader non è altro che il primo programma che il computer avvia per permettere al sistema operativo di avviarsi correttamente. Quindi, se il Boot loader è danneggiato o ha qualche altro problema, Windows non sarà in grado di partire e quindi non potrai utilizzare il computer.

PERCHÉ IL BOOT LOADER SI DANNEGGIA 

Windows è un sistema operativo molto complesso, che si è evoluto nel tempo accrescendo le sue potenzialità. Tuttavia un software così complesso può avere ogni tanto qualche bug, o errore, che ne inficia il suo utilizzo.

Di solito il boot loader di Windows si danneggia a causa di arresto anomalo del sistema, un virus che ha cancellato file necessari all’avvio del sistema operativo o un errata configurazione del bios.

[NOTA] sSe riesci ad avviare il sistema operativo, puoi ripristina il boot laoder di Windows utilizzando il programma EasyBCD.

PROCEDURA

1. Dopo 2/3 volte che si avvia il PC riscontrando l’errore, con Windows 10 si avvia automaticamente la schermata di ripristino.

2. Una volta arrivati alla schermata di ripristino cliccate su Opzioni avanzate.

3. Da qui selezionate la voce Prompt dei comandi.

4. Ora inserite i seguenti comandi (ogni comando va lanciato premendo “invio” sulla tastiera):
bootrec /fixmbr
bootrec /fixboot
bootrec /scanos
bootrec /rebuildbcd
exit

CONCLUSIONI

Ora al riavvio il boot loader sarà ripristinato e riuscirà a vedere ed avviare Windows 10!