File Raw: A cosa servono? Hanno senso su smartphone?

In questo articolo analizzeremo cosa sono i file Raw e se servono su smartphone.

0

I File Raw hanno visto lo sbarco su Smartphone dal 2015. Molto è stato l’interesse da parte di utenti di tutto il mondo verso questo nuovo formato fotografico. In realtà esisteva da tempo ma su smartphone era una novità.

Ma salvare gli scatti fotografici in formato Raw a cosa serve? Quali sono i pro e i contro? Hanno un senso su smartphone? Queste domande troveranno risposta nella seguente stesura.

COSA SONO I FILE RAW?

In parole semplici salvare uno scatto fotografico in formato Raw significa raccogliere tutto ciò che ha raccolto il sensore fotografico senza alcuna modifica software. Quando scattiamo una foto tramite smartphone o qualsiasi altro dispositivo, spesso le foto vengono salvate in JPEG, questo significa che alcuni dati devono essere compressi e perciò il software decide quali dati mantenere e quali eliminare.

Da qui capiamo benissimo perché esistono sostanziali differenze con lo stesso sensore fotografico montato su uno smartphone. Il sensore fotografico posto su Galaxy S7 è il medesimo di alcuni smartphone di marchi meno conosciuti, ma la differenza degli scatti è sostanziale questo perché gran parte del risultato finale è compito del software, quindi della post produzione.

Un formato Raw permette di avere uno scatto fotografico così come l’ha percepito il sensore fotografico, senza quindi compressione, permettendo di avere ogni informazione raccolta nello scatto.

A COSA SERVE IL FORMATO RAW?

I formati Raw servono essenzialmente per poter modificare a piacimento la foto in post produzione. Questo significa che il formato Raw permette all’utente di prendersi il compito di elaborare la foto a proprio piacimento tramite vari strumenti come Photoshop.

Un formato Raw ha un peso maggiore di un JPEG. Attenzione per formato Raw non si intende l’estensione ma è solo il tipo di memorizzazione dell’immagine. In ogni caso un formato JPEG pesa molto meno di un formato Raw, perché come abbiamo accennato prima, vengono eliminati molti dati dal software per poterlo comprimere.

HA SENSO IL FORMATO RAW SU SMARTPHONE?

Capito cosa sono i formati Raw e a cosa servono, la domanda sorge spontanea, servono su smartphone? La risposta dipende dall’utilizzo che ne volete fare.

Perlopiù a chi utilizza uno smartphone non interessa la post produzione, bensì il punta e scatta, se siete tra questa categoria di utenti allora affidatevi al software del vostro smartphone e lasciate perdere il formato Raw perché occupa più spazio e perché, per sua stessa natura, spesso e volentieri senza post produzione avrete un risultato peggiore e insoddisfacente rispetto al classico scatto fotografico ritoccato dal software dello smartphone e salvato in JPEG.

Se invece siete amanti della fotografica e volete modificare a vostro piacimento uno scatto fotografico, allora il formato Raw fa al caso vostro restituendovi tante soddisfazioni come uno scatto fotografico che sembra completamente al buio ma che dopo la post produzione diventa bellissimo e originale.

Potrebbero anche interessarvi: