Dilagano sempre più e-mail truffa Paypal nelle ultime settimane. Sono e-mail ben curate che possono trarre in inganno chiunque. In sostanza rubano i vostri dati personali chiedendovi di effettuare l’accesso al vostro account.

Seguite attentamente i seguenti consigli per poter evitare di cadere in questo tranello.

Controllare il saluto dell’e-mail

Il saluto è importante, perché paypal non saluta mai con “Gentile utente paypal” bensì Paypal si rivolge sempre ai propri clienti con nome e cognome o con la ragione sociale.

Immagini sospette o link sospetti

Attenzione a quando viene chiesto di cliccare su un link, molto probabilmente vi indirizzerà ad un sito con malware o altre cose pronti a rubare i  tuoi dati personali. Non cliccate e soprattutto scaricate file allegati se avete dei dubbi sulla provenienza della e-mail.

Controllare l’URL

Un metodo infallibile è controllare l’url del link che hanno invitato a cliccare. Se è diverso dal seguente url, allora si tratta di un link truffa: https://www.paypal.com/

Chiede informazioni personali

Un’altro metodo e chiedere i dati personali, con scuse come “paypal deve verificare il tuo account” oppure “paypal ha congelato il tuo account, inserire i dati entro un tot. tempo”.  Questo metodo servirà a rubare i vostri dati di accesso! Paypal non chiederà mai per e-mail di fornire i numeri di conto bancario o della carta di credito o prepagata, né i gli indirizzi email né il nome completo.

Il tono dell’e-mail

L’e-mail fraudolenta quasi sempre hanno un tono minaccioso, spesso invita ad agire immediatamente per evitare che il conto venga limitato o chiuso. Prima di rispondere a questo tipo di email. Se volete verificare se veramente avete problemi al vostro account Paypal, vi basta chiamare al servizio clienti 800975345 o accedete al vostro conto e mandate una richiesta di informazioni.

CONCLUSIONI

Condividete queste informazioni ai vostri amici o sulla vostra pagina Facebook e profili social. Più viene creata consapevolezza meno dilagheranno questi truffatori. Fermiamo questa truffa che dilaga sempre più!