Google Chrome, il browser più usato al mondo, segnala alcune pagine HTTP non sicure! Questo avviene dalla recente versione Chrome 56. Al momento vengono segnalati solo alcuni pagine web che contengono al loro interno sezioni dove vengono richiesti dati bancari o di carte prepagate.

Questa misura di sicurezza era già stata annunciata tempo fa da Google, mettendo in chiaro che voleva prendere maggiori provvedimenti per tutelare l’utenza. Di recente infatti Google sta muovendo vari Assi nella propria manica. Avevamo già infatti parlato del ban da Ad Sense di 200 siti web che spacciavano bufale.

Ad aggiungersi a questa misura di sicurezza vi è la segnalazione di pagine non sicure quei siti web che non sono protetti da HTTPS e che richiedono dati bancari. L’obbiettivo di Google però non si ferma qui e ha intenzione di segnalare poco sicura qualsiasi pagina web che non usa il solo HTTP.

Sembra molto estrema la decisione di Google, infatti per siti web che non richiedono dati sensibili, come può essere un semplice blogger, non vi è alcun motivo per applicare i protocolli HTTPS. Ma questa è una tendenza già presa dal concorrente Mozilla e sembra ormai presa questa via senza possibilità di ripensamento.