Auto ad idrogeno: il vero futuro?

Auto ad idrogeno: il vero futuro? Basta auto a gasolio, benzina, elettriche. Il vero futuro arriva dall'idrogeno.

0

L’auto ad idrogeno: una vera rivoluzione o solo un idea fallimentare?

Auto ad idrogeno: BMW iX5 Hydrogen

BMW presenta il suo prototipo iX5 Hydrogen. Ma come funzionano le auto a idrogeno? Sono una valida alternativa alle termiche o alle elettriche?

In poche parole, un auto ad idrogeno è come una macchina elettrica, che utilizza, al posto delle classiche batterie, delle bombole di idrogeno.

Quindi, al contrario di quello che si possa pensare, l’idrogeno non viene bruciato ma viene utilizzato come riserva di energia.

Cosa avviene all’interno del motore BMW iX5 Hydrogen?

BMW iX5 Hydrogen, presenta un motore elettrico da 295 KW e una batteria molto ridotta, da circa 5 KW. Al di sotto del cofano troviamo una cella che trasforma l’idrogeno in pressione nelle bombole in elettricità. Questo avviene tramite una reazione chimica in cui l’idrogeno delle bombole viene mischiato all’ossigeno dell’aria, provocando un passaggio di elettroni che come conseguenza, genera acqua. Infatti quest’auto emette solo vapore acqueo. Il flusso di elettroni permette di generare elettricità che permette di ricaricare la batteria ed alimentare il motore elettrico.

L’interno del veicolo è praticamente uguale al classico BMW X5. Le uniche differenze sono l’indicatore dell’H2 anzichè della benzina e dal consumo, espresso non in litri o in kW ma in kg di H2.

Nella zona posteriore del veicolo abbiamo un piccolo scarico per il vapore acqueo.

L’ auto ad idrogeno è solo un prototipo

Quest’auto come già detto è un prototipo, infatti ne sono state prodotte solo un centinaio, per testarle.

Quest’auto, dal punto di vista ingegneristico è qualcosa di incredibile. Meccanica, fisica, chimica, tutto al servizio di un pianeta più sano ed ecosostenibile.

Problemi di efficienza

Ma allora dove sta il problema? Perchè non siamo pieni di auto ad idrogeno?

Il problema è l’efficienza. Produrre idrogeno, per auto di questo genere è molto meno efficiente che usare auto elettriche con batterie normali.

Infatti, per creare idrogeno bisogna usare dell’energia, poi immagazzinare questa energia, trasportarla e inserirla nelle bombole della macchina per poi ritrasformarla in energia elettrica, che a sua volta carica le batterie. Capiamo bene che più passaggi comportano meno efficienza.

Auto ad idrogeno e il suo futuro

Ma quindi l’idrogeno è il futuro?

La tecnologia è ancora agli inizi. Sicuramente l’elettrico è molto più avanti ed efficiente, ciò non vuol dire che nel prossimo futuro, la macchina ad idrogeno non farà il salto di qualità necessaria per stravolgere il mondo dell’automobile e dell’ecosostenibilità.

Seguiteci anche nei nostri canali YouTube: 

TecnoUser il canale di riferimento per guide e recensioni

CineChiacchiere per parlare di cinema come si parlasse tra amici.

DeadLine Resurrection è un canale condiviso con mio fratello di Gaming.