Apple Vision Pro è un Fallimento?

Apple Vision Pro è un Fallimento? Questa uscita da parte di Apple sembra lasciare da parte degli utenti parecchie perplessità.

0

Esce solo in America, Apple Vision Pro, un computer spaziale. Un universo racchiuso in un piccolo spazio. Analizziamo prima di tutto le sue varie caratteristiche e poi capiamo bene la sua funzionalità.

Apple Vision Pro: specifiche

Questo visore Oled, ha 23 milioni di pixel, come uno schermo 4K. Il bordo è in alluminio con vari buchi per la dissipazione. Sotto le lenti abbiamo i raggi infrarossi per vedere i movimenti degli occhi. Abbiamo anche varie altre telecamere e sensori per vedere cosa ci circonda e riprodurlo negli schermi interni, utilizzando così la realtà aumentata. Abbiamo anche sei microfoni sparsi e solo due tasti. Abbiamo alle estremità laterali dei padiglioni per l’audio spaziale.

Apple Vision Pro ha un chip M2 proprio come i Mac Book e un chip R1 per il processing della realtà aumentata. Gli unici controller saranno i nostri occhi e le nostre mani. Il suo peso è di circa 600gr, davvero molto pesante se pensiamo che dobbiamo tenerlo sulla nostra testa.

Il Marketing di Apple

Dopo aver dato un po di specifiche, capiamo adesso cos’è davvero questo Apple Vision Pro. Il proposito di Apple, con il lancio di questo visore è quello di dare una svolta, una rivoluzione nell’ambito dei PC. Un po come hanno fatto con l’uscita dal primo iPhone, vogliono mettere una pietra miliare nel mondo PC, per come viene visto e utilizzato. Lo spazio intorno a te e il nuovo PC.

La verità

La verità è che Apple Vision Pro non è un visore di realtà aumentata, ma un Visore VR.  Sicuramente fuori dalla norma, un visore VR di altissimo livello, un prodotto fatto molto bene, studiato nei minimi dettagli. Il problema è il serio ritardo di uscita in confronto ai competitors. Questa è la prima volta che gli sviluppatori di importanti App non seguono Apple. Le case di sviluppo sono tutte concentrate nello sviluppo di intelligenza artificiale e un prodotto di questa portata in questo momento non trova un grande spazio. A livello tecnologico è davvero un piccolo miracolo, ma ha bisogno ancora di qualche anno per essere sviluppata bene.

Seguiteci anche nei nostri canali YouTube: 

TecnoUser il canale di riferimento per guide e recensioni

CineChiacchiere per parlare di cinema come si parlasse tra amici.