Acquistare un Home Theatre, ecco cosa bisogna sapere

0

home_theatre_consigli_acquisto_ts

L’acquisto di un home theatre può rivelarsi una scelta ardua, sopratutto per chi si avvicina per la prima volta a questo mondo. In questo articolo spiegheremo cos’è importante sapere prima di acquistare un nuovo impianto audio.

WATT, WATT RMS E WATT PMPO

Si sente spesso parlare di Watt, Watt RMS, Watt PMPO, ecco cosa vogliono dire questi termini:

Per Watt si intende il sistema di misura internazionale di calcolo per metro quadrato dell’intensità acustica o sonora che un impianto audio è in grado di emettere.

I Watt RMS invece sono la potenza massima erogabile dal nostro impianto acustico in maniera pulita, senza distorsione. Quindi se vengono dichiarati 600Watt. RMS vuol dire che oltre i 600 Watt il nostro impianto avrà una distorsione audio.

Mentre i PMPO sono i Watt. massimi che l’impianto può sopportare poco prima di letteralmente rompersi. Ovvero se vengono dichiarati 600 Watt PMPO, potete stare certi che non sono puliti ma che erogherà la maggior parte dei Watt dichiarati in distorsione. Quindi un audio per nulla pulito dove oltre i 600 Watt rischiamo di rompere il nostro diffusore audio.

Di solito tutte queste sigle sono riportate sullo scatolo del home theatre in modo tale da permettere al cliente di prendere visione della potenza effettiva dell’impianto. Nonostante questo, alcune volte può capire che l’azienda ometta di inserire quanti Watt RMS un impianto è in grado di erogare.

CALCOLO DEI WATT RMS E PMPO

Ora che sappiamo cosa sono i Watt e cosa vogliono dire le sigle riportate sugli scatoli, la domanda sorge spontanea: E’ possibile calcolare quanti Watt RMS sono presenti in un impianto dove vengono dichiarati solo i Watt PMPO?

Purtroppo non è possibile calcolare quanti Watt RMS un impianto è in grado di erogare se sono riportati solo i Watt PMPO, questo perché il sistema di calcolo e la dichiarazione dei Watt RMS e PMPO è a discrezione della casa costruttrice. Quindi quando acquistiamo un home theatre è essenziale conoscere quanti Watt RMS è in grado di erogare, ed è consigliabile diffidare dai modelli in cui questo dato non è riportato.

IMPIANTI 5.1 E 2.1

Un altro fattore essenziale nell’acquisto di un home theatre, è sapere di quanti satelliti o casse, abbiamo bisogno. Gli impianti con 5 casse più subwoofer sono chiamati  5.1, mentre gli impianti con 2 casse più un subwoofer sono detti 2.1.

Pensare che si debba avere per forza un 5.1 per ottenere un audio di qualità è assolutamente sbagliato, in quanto  anche un impianto 2.1 permette di avere ottimo suono, ed inoltre è degno di nota che non esistono Dolby Surround superiori a 2.1, in quanto il Dolby Surround è prettamente legato ad un 2.1, ovvero 2 satelliti e un subwoofer.

Gli home theatre da 5.1 quindi non sono in grado di fornire l’effetto Dolby Surrond, ma in compenso dispongono della tecnologia Dolby Digital, funzione capace di offrire un suono di alta qualità ma su 5 casse e con un audio leggermente meno definito ma più immersivo.

SCELTA TRA IMPIANTI 5.1 E 2.1

E’ vero che alla base di un buon impianto Home Theatre sta proprio nella qualità dell’impianto, sia per la potenza che per la definizione del suono, nonché molto dipende dalla sorgente audio, ovvero dalla qualità del file stesso che contiene l’audio.

POSIZIONE DELLE CASSE

Ma è anche vero che è importante il posizionamento delle casse di un Home Theatre 5.1, per poter godere del miglior effetto surround. Se non posizioniamo a dovere l’impianto, vanifichiamo l’essenza ed il motivo per cui è stato concepito un Home Theatre 5.1. Un impianto Home Theatre 5.1 è composto da 5 satelliti o casse audio, di cui tre sono adibite per stare frontalmente e due per stare ai lati o posteriormente dalla posizione nostra assunta durante l’ascolto.

Vi faccio un chiaro esempio con un disegnino qui in basso

posizionamento frontale [Guida] Posizionamento casse Home Theatre 5.1

Come potete vedere dall’immagine, la cassa centrale può essere posizionata sotto il televisore o appoggiata sopra il televisore, l’importante che sia centrale rispetto alla vostra posizione. Le casse invece centrali laterali, vanno poste ai lati destra e sinistra della TV, rivolte logicamente verso di noi, e andranno posizionato non troppo lontane dalla TV, altrimenti l’effetto potrebbe essere un distacco da quello che vediamo e quello che sentiamo.

casse frontali laterali [Guida] Posizionamento casse Home Theatre 5.1

Ora per quando riguarda le case posteriori bisogna fare particolare attenzione visto che saranno addette agli effetti del film per darci una maggiore immersione ( ad esempio durante i colpi di pistola, in base a ciò che avviene nel film, alcuni proiettili potrebbero essere riprodotti da queste casse posteriori per darci la sensazione di essere lì presenti), come potete vedere dall’immagine le casse possono essere posizionate ai lati della nostra posizione, per intenderci in linea del nostro orecchio, sino a posizionarli quasi dietro di noi, sempre però mantenendo una distanza tra di loro cosi da distinguere un suono che proviene da destra o sinistra.

subwoofer [Guida] Posizionamento casse Home Theatre 5.1

Ora parliamo del pezzo forte, ovvero del subwoofer, colui che è adibito a trasmetterci le frequenze basse, quelle frequenze che ci danno il massimo nei colpi di scena o effetti sonori. Il Subwoofer va sempre posizionato davanti la nostra posizione, ma preferibilmente vicino ad una parete della stanza, così da trasmettere il suono in maniera più uniforme in tutta la stanza. Ciò non toglie che posizionandolo distante dalla parete, ma sempre frontalmente si abbia un effetto più che gradevole. Ormai i subwoofer sono tutti schermati, ma qualora il vostro non lo fosse, per evitare interferenze con le casse audio o con la TV, fate bene posizionarlo distante da esse.

CONCLUSIONI

Per concludere, un impianto di qualità non si distingue in base a quante casse dispone o a quanti Watt riesce ad erogare, in quanto come abbiamo capito i Watt si dividono in Watt RMS e Watt PMPO, tra questi due valori bisogna tenere conto dei RMS in quanto questo valore riporta la potenza effettiva che l’impianto che vogliamo acquistare è in grado di erogare.

CONSIGLI SU QUALE IMPIANTO ACQUISTARE

Per facilitarvi nella scelta di un buon impianto abbiamo selezionato per voi dei validi home theatre e dai prezzi accessibili a tutte le tasche.

Sony BDV-E2100

Sony BDV-E2100

Sony sicuramente si è saputa distinguere per due fattori, per l’eleganza e per la sua ottima qualità nel mondo dei diffusori audio. Questo Sony praticamente racchiude tutto, non facendo mancare nulla all’utenza ad un prezzo basso. Eroga 1000 Watt ovviamente RMS, possiede la connettività NFC, Bluetooth e Wi-Fi. E naturalmente il lettore è un Blu-Ray 3D.

Samsung HT-H5500

Samsung HT-H5500

Samsung ha una storia nelle spalle sui diffusori audio immensa e continua tuttora a sfornare prodotti di qualità. Abbiamo scelto per voi il modello HT-H5500. Eroga 1000 Watt. RMS con lettore Blu-Ray 3D. La connettività Bluetooth e Wi-Fi. 

Pioneer HTP-072

Pioneer HTP-072

Pioneer leader nei diffusori audio. Abbiamo scelto un modello di ottima qualità/prezzo. Questo impianto eroga 600 Watt RMS, non possiede un lettore blu-Ray, ma permette Through 4K e possiede un buon amplificatore, cosi potete gestire l’audio come più volete. Ovviamente supporta il 3D oltre che il 4K e ilcertificato Dolby TrueHD! Supporta ogni specie di iPod, iPhone e iPad e oltre a ciò funge anche daradio FM.

Samsung HT-H5500

Samsing-HT-H5500

Come già avevamo citato nel precedente articolo, gli impianti Samsung sono delle migliori scelte per qualità/prezzo. Ecco che vi proponiamo questo stupendo impianto capace di erogare ben 1000Watt RMS. Con lettore Blu – Ray 3D.

Lg BH7240B

LG-BH7240B

Altro eccezionale impianto 5.1 della LG, con ben 1200 Watt erogati, lettore Blu-Ray 3D. Il prezzo è intorno alle 270€.

Samsung HT-F9750W

SAMSUNG-HT-F9750W

Ed eccoci arrivare nuovamente a parlare di Samsung, leader negli impianti audio, che ricordiamo, gli esordi di Samsung erano proprio nella produzione di casse acustiche. Questo è un Home Theatre 5.1 4K con lettore Blu-Ray, naturalmente anche il 3D, del resto come tutti gli impianti esposti in questo articolo. Questo Home Theatre costa meno del precedente Sony, ma anch’esso offre tecnologie straordinarie.

Possiede un amplificatore a valvola termoionica, in sostanza permetterà di avere il miglior suono riproducibile, trasmettendo un suono caldo e coinvolgente. Possiede anche i codec DTS Neo, l’unica ad avere questo brevetto nel mercato. I codec DTS Neo permettono un realismo unico, virtualizzando il suono in un effetto 9.1, come se avete in casa un Home Theatre 9.1, questo vi permetterà di godere di ogni aspetto nel mondo del cinema. SAMSUNG HT-F9750W eroga 1330 Watt RMS, e per noi questo è l’impianto Home Theatre che ha più qualità, cambierà realmente il modo di vivere i vostri film e la musica.

Potrebbero interessarvi i seguenti articoli: